Insegnare ai bambini il valore dei soldi: suggerimenti e consigli per apprendere divertendosi

 Educare i bambini ad avare un buon rapporto con il denaro è un passo importante che ciascun genitore dovrebbe compiere


Tempo di lettura:

​L’esempio che i genitori danno ai loro figli è fondamentale per insegnare comportamenti corretti e virtuosi che li accompagneranno per tutta la vita.
In qualsiasi ambito è importante che mamma e papà agiscano in maniera opportuna, portando il buon esempio. Non è però sempre facile mostrare ai propri figli quale sia la via giusta, soprattutto quando si parla di valori, tra cui il denaro.
Il posto che esso occupa nella nostra vita lo rende imprescindibile negli insegnamenti da dare ai più piccoli, in quanto bisogna insegnare loro fin da subito un rapporto sano con monete e banconote.

Si crede spesso erroneamente che l’educazione finanziaria sia un argomento “da grandi” mentre economisti e pedagogisti sono ormai concordi nell’affermare che è necessario abituare i nostri figli fin da piccoli al valore del denaro.
I metodi sono i più diversi e vanno dal buon esempio in famiglia a favole e racconti che stimolano la loro curiosità e li fanno divertire in quella che si può definire in tutto e per tutto un’educazione al risparmio.
I comportamenti virtuosi a casa sono la base su cui cominciare a costruire un buon rapporto con i soldi; ad esempio spegnere la luce quando si esce da una stanza, fare un acquisto oculato piuttosto che un altro spiegandone il motivo sono tutte azioni che i piccoli interiorizzano e impareranno a replicare.

I bambini però, come sappiamo, imparano meglio e più in fretta quando si divertono e quando si va a stuzzicare la loro voglia di esplorare e conoscere il mondo che li circonda.
Tra le possibilità di imparare divertendosi c’è il buon vecchio salvadanaio: grazie alla possibilità di acquistare in rete le scelte sono diventate quasi infinite. Accanto al sempre valido vecchio maialino si possono comprare gufi, balene, orsacchiotti, rane e tanti buffi personaggi. Una volta scelta la forma più in linea con i gusti del piccolo è coinvolgente per tutta la famiglia dargli un nome, una personalità e di volta in volta, al momento di inserire le monete nel contenitore, si possono costruire storie divertenti  sul risparmio.

Ci sono poi le favole, da sempre portatrici di insegnamenti universalmente validi; per quanto riguarda il risparmio le due più celebri sono “La cicala e la formica“ e “I tre porcellini“: in entrambe chi risparmia e si impegna sul lungo periodo è premiato. I bambini, ascoltando trame ben costruite e che spesso li rapiscono completamente, imparano che l’essere superficiali nelle spese o frettolosi nel compiere le proprie azioni non porta a nulla di buono.

Un altro consiglio è: insegnate il valore del denaro ai vostri figli trasformando il quotidiano in divertimento. Sono molti i momenti della giornata che possono essere presi come spunto per insegnamenti importanti.
Ad esempio al momento di preparare la cena si può giocare a indovinare il prezzo dei singoli ingredienti o quando si va a comprare un paio di scarpe far vedere al piccolo che non tutte hanno lo stesso prezzo perché le loro caratteristiche sono diverse.
Anche il supermercato può essere un’ottima occasione per coinvolgere i bambini nelle piccole spese quotidiane, facendo loro aggiungere i prodotti al carrello e spiegando l’importanza di acquistare solo ciò che effettivamente necessario evitando gli sprechi.
E infine date il buon esempio con il riciclo. Sono molti i tutorial divertenti che si trovano in rete per coinvolgere i bambini in attività divertenti e creative e insegnare loro a dare nuova vita a oggetti che sembravano da buttare.

Per educare i giovani al valore dei soldi sono nati dei programmi di educazione finanziaria indirizzati alle scuole. Fondamentale è il ruolo svolto da FEDUF (Fondazione per l’educazione finanziaria), sostenuta dall’Associazione Bancaria Italiana in collaborazione con le banche aderenti, tra le quali Unipol Banca.
Con i programmi Kids, Junior e Teens, FEDUF è in grado di offrire video, percorsi e utili strumenti didattici per introdurre i giovani ai temi dell’economia, in maniera semplice, intuitiva e divertente.

{{average}}/5 ({{totalVote}})