I comportamenti virtuosi al volante per risparmiare guidando

 Piccoli accorgimenti, trucchi e l’adozione di un diverso stile di guida per risparmiare sul costo della benzina.

I comportamenti virtuosi al volante per risparmiare guidando


Tempo di lettura:

​L'Italia è ai vertici della classifica europea per il costo del carburante, tuttavia, applicando una serie di accorgimenti è possibile ridurne il consumo, senza dover rinunciare alla comodità delle quattro ruote.
Adottare comportamenti virtuosi al volante è auspicabile non solo da un punto di vista economico, ma soprattutto perché contribuisce a ridurre le emissioni di CO2 e ad incrementare la sicurezza stradale.
Vediamo come sfruttare al meglio il pieno di carburante.

Manutenzione.
Un check-up regolare del proprio veicolo è importante per consumare meno.
Controllare periodicamente e soprattutto prima di lunghi percorsi la pressione degli pneumatici aiuta a risparmiare: una pressione non adeguata provoca una maggior resistenza e costringe il motore a uno sforzo più intenso a parità di velocità con conseguente aumento dei consumi e una più veloce usura del battistrada.
Anche l'utilizzo degli pneumatici invernali solo nella stagione fredda o scegliere pneumatici "fuel saver" può incidere sensibilmente sulla spesa al distributore.
Inoltre conservare in buona efficienza ogni parte dell'auto garantisce una riduzione dei consumi e una maggiore longevità dei componenti.

Velocità di crociera.
La fretta di tornare a casa, un appuntamento importante per il quale si è in ritardo sono solo alcuni dei motivi per cui in auto si tende a premere troppo sull'acceleratore. Ma una guida nervosa o, peggio, ad alta velocità oltre ad essere pericolosa aumenta il consumo di carburante.
Mantenere una guida fluida e uniforme senza "tirare" il motore con brusche accelerate e cambi repentini di marcia, anticipare i rallentamenti utilizzando il freno motore sono i primi passi per consumare meno, ma è con la riduzione della velocità, anche solo di 10 km/h, che è possibile risparmiare oltre a guadagnarci in termini di sicurezza.
E se l'automobile dispone di un regolatore di velocità, sarà ancora più facile.

Utilizzo del climatizzatore
Il clima creato artificialmente in auto, sia esso caldo o freddo, è nemico dei bassi consumi.
D'estate con il caldo risulta quasi impossibile affrontare uno spostamento senza aria condizionata.
Che fare? Se, da un lato, per i viaggi in autostrada ricorrere all'aria condizionata si rivela più conveniente rispetto a guidare con i finestrini abbassati, dall'altro, per i tragitti brevi, è meglio evitare di accendere il climatizzatore: il finestrino abbassato può essere sufficiente, a patto che la velocità dell'auto sia contenuta.

Viaggiare leggeri e fare attenzione a portapacchi e portabagagli.
Per risparmiare sui consumi è consigliabile fare ordine e svuotare il bagagliaio da tutto ciò che non serve perché più l'auto è pesante, maggiore è lo sforzo che il motore deve sopportare.
Limitare per quanto possibile l'utilizzo di portapacchi o portabagagli che creano resistenza e rallentano la velocità di guida, preferendo l'uso del bagagliaio e ricorrendo, in caso di oggetti molto ingombranti, ad un ulteriore spazio extra dato dal sedile posteriore abbattuto.

Motore acceso.
In caso di sosta anche breve quale può essere l'attesa davanti al passaggio a livello chiuso è buona norma spegnere il motore per non consumare carburante inutilmente.
In caso di acquisto di nuova auto, è bene assicurarsi che sia dotato di sistema "start & stop", che spegne e accende automaticamente il motore durante le soste.

Auto ibride.
È un momento di rapida evoluzione per la tecnologia relativa alle auto e i grandi protagonisti del cambiamento sono i mezzi ibridi che piacciono a chi punta sul risparmio e a tutti coloro che sono sensibili alle tematiche ambientali.
Le auto ibride sono dotate di due tipologie di motori, uno a carburante e uno elettrico che lavorano in parallelo. Quando si procede a bassa velocità o si è fermi al semaforo entra in azione il motore elettrico, mentre quando c'è bisogno di una maggior potenza entra in funzione il motore a carburante.
Il trend dei veicoli ibridi è positivo, sia in Italia che nel resto del mondo, grazie a un continuo miglioramento di affidabilità, design e comfort.

{{average}}/5 ({{totalVote}})