Home Banking: il conto corrente a portata di click

 L’home banking rappresenta una significativa rivoluzione nella gestione del conto corrente. Ma che cosa si intende esattamente? E quali sono i vantaggi di operare online?

Home Banking: il conto corrente a portata di click


Tempo di lettura:

Internet in pochi anni ha sovvertito completamente la nostra vita rendendo possibili alcune operazioni impensabili fino a poco tempo fa. Tra i principali cambiamenti portati dalla rete ci sono senza dubbio i servizi di Home Banking, che hanno rivoluzionato la gestione dei conti correnti e le nostre abitudini nei pagamenti.

L'Home Banking, conosciuto anche come Internet Banking, è un servizio che permette di accedere al proprio conto corrente e gestire tutti i pagamenti in totale autonomia semplicemente collegandosi a internet e senza bisogno di recarsi fisicamente allo sportello.
E' sufficiente un computer, una connessione a internet e le credenziali personali rilasciate dalla propria banca per poter visualizzare il menù con tutte le operazioni eseguibili online.
In qualsiasi momento della giornata diventa possibile controllare la lista dei movimenti, consultare gli estratti conto, effettuare pagamenti di bollette, MAV, RAV e F24, trasferire denaro o ricaricare il proprio cellulare in modo semplice e veloce.

E per chi fosse interessato al trading, può optare per un conto corrente che abbia questo servizio a disposizione online, in questo modo sarà possibile monitorare in tempo reale la borsa e tutti gli ordini di vendita e acquisto, senza dover contattare un agente. Eliminata l'intermediazione, si può accedere in qualsiasi momento al servizio, contando sempre su un servizio di assistenza dedicato al quale rivolgersi in caso di necessità.

Più tempo a disposizione, convenienza e assistenza al cliente garantita

Uno dei vantaggi di operare online è sicuramente la comodità di collegarsi al proprio conto corrente online in qualsiasi momento della giornata.
Con l'Home Banking infatti è possibile gestire tutti i pagamenti 24 ore su 24 comodamente da casa propria o dalla scrivania dell'ufficio, evitando il passaggio in filiale a tutte le persone che lavorano durante gli orari di apertura degli istituti bancari, o che non possono recarsi allo sportello per motivi di salute.

Ma i vantaggi sono anche economici: il servizio di Home Banking infatti permette anche di abbattere i costi di molte delle operazioni che normalmente si svolgono allo sportello previo pagamento di una commissione, garantendo in questo modo risparmi significativi.

Se da un lato si "perdono" i rapporti personali come, ad esempio, la possibilità di scambiare due chiacchiere con il cassiere mentre predispone un bonifico o effettua un versamento, dall'altro il cliente può sempre contare sul servizio di assistenza telefonando all'apposito numero verde, oppure via email o tramite le chat disponibili nella maggior parte delle aree riservate delle piattaforme di Home Banking.

La sicurezza

La sicurezza è un fattore centrale quando si parla di Internet Banking.
Solitamente per effettuare in modo sicuro tutte le operazioni online si utilizza un "token", un dispositivo elettronico della dimensione di una chiavetta usb che genera password numeriche mono-uso.
Un'alternativa al Token è la chiamata sicura (Secure call), che permette di autenticare le operazioni dispositive di conto corrente attraverso una semplice chiamata dal proprio cellulare ad un numero verde.

Tuttavia esiste sempre la paura latente che i dati del proprio conto finiscano in mani sbagliate: si tratta del cosiddetto phishing, una delle truffe più diffuse in ambito informatico.
Si tratta di un'attività illegale, utilizzata per ottenere con l'inganno l'accesso a informazioni personali o riservate per poter violare il conto corrente online altrui.
I mittenti delle email di phishing sembrano essere società conosciute come, ad esempio, la propria banca e hanno apparentemente lo scopo di avvisare il cliente di problematiche connesse all'account. Solitamente in queste comunicazioni viene suggerito di cliccare su qualche link e fornire informazioni e dati personali per ripristinarlo, finendo in questo modo direttamente nella rete degli hacker.

In realtà difendersi dalla minaccia del phishing è piuttosto semplice. Innanzitutto è fondamentale avere la consapevolezza che la propria banca non invierà mai email per richiedere informazioni personali o credenziali di accesso.
In secondo luogo basta mettere in pratica efficaci regole di comportamento:

  • modificare periodicamente le proprie credenziali di accesso, impostandole evitando di utilizzare informazioni facilmente rintracciabili (data di nascita, nome, …) e adoperando insieme numeri, lettere minuscole e lettere maiuscole;

  • verificare, all'accesso del sito di Internet Banking della propria Banca, che sia stata avviata una sessione protetta (l'indirizzo che compare nella barra degli indirizzi del browser comincia con "https://") e che sia presente un lucchetto nella barra degli indirizzi. Spesso i siti dei truffatori non sono protetti (l'indirizzo inizia con "http");

  • non cliccare su link presenti nelle e-mail sospette che potrebbero condurre a siti contraffatti, difficilmente distinguibili dall'originale;

  • aggiornare periodicamente il programma antivirus sul proprio PC.

Mobile Banking. 

Per tutti coloro i quali lo smartphone è diventato uno strumento fondamentale per l'amministrazione delle proprie attività quotidiane, le Banche hanno sviluppato App dedicate da cui è possibile gestire direttamente il proprio conto. La rapidità e la semplicità del suo utilizzo rendono il Mobile Banking un alleato imprescindibile nella gestione del proprio conto.
In tutta sicurezza è possibile compiere le stesse operazioni previste dall'Internet Banking con l'aggiunta di funzioni pensate per la mobilità come, ad esempio, trovare la filiale più vicina o bloccare immediatamente la propria carta di debito. La comodità del Mobile Banking è innegabile: mentre si è in treno o in autobus o in fila alla cassa del supermercato si possono pagare le bollette o controllare il proprio saldo.

Inoltre, il pagamento dei bollettini è stato reso ancora più veloce grazie all'introduzione del QRcode: inquadrando con il telefono il quadrato con il codice, il bollettino si completerà in automatico, permettendo non solo di risparmiare tempo ma anche di ridurre al minimo il margine di errore durante la compilazione

Pagamenti digitali.

L'Home Banking e il Mobile Banking permettono diverse soluzioni per trasferire o ricevere denaro in sicurezza e rapidità. Il servizio CBILL permette di saldare le bollette e le fatture online, oltre a diversi pagamenti, come le prestazioni sanitarie. MyBank invece consente di effettuare pagamenti in tutta Europa grazie a una tecnologia ad altissimo standard di sicurezza che non richiede né memorizza dati personali.

Infine c'è una nuova generazione di metodi di pagamento che sfrutta il protocollo peer to peer. Una volta iscritti, è possibile trasferire piccole somme di denaro utilizzando il numero di cellulare come identificativo per l'operazione.
Tra questi si segnalano Jiffy e ZAC to pay di Unipol Banca, servizi di instant payment che permettono di effettuare spostamenti di denaro anche su banche diverse dalla propria, a patto che queste aderiscano ai rispettivi circuiti.