Cessione del quinto per pensionati, cos’è e come ottenerla

 Chi è in pensione ed è alla ricerca di un finanziamento veloce, avrà senz’altro sentito parlare della cessione del quinto. Di cosa si tratta esattamente? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa tipologia di prestito adatta ai pensionati.

Cessione del quinto per pensionati, cos’è e come ottenerla


Tempo di lettura:

"Quando andrò in pensione potrò finalmente fare il viaggio che ho sempre sognato. Quando andrò in pensione ristrutturerò la cucina, comprerò una piscina per i miei nipoti, cambierò la macchina..."

Quante volte avete sentito (o detto) queste frasi? Ad oggi, sono numerosi i pensionati che devono far fronte a spese impreviste o che vogliono farsi un regalo speciale e che pensano, quindi, di chiedere un prestito per un finanziamento.

In questo scenario, molti istituti di credito hanno pensato a specifiche soluzioni di finanziamento dedicate anche agli over 65. Tra i numerosi servizi disponibili, la formula più utilizzata e più idonea a rispondere alle piccole e grandi esigenze familiari. Rispetto ai classici finanziamenti, infatti, questa tipologia di prestito è particolarmente indicata per i pensionati perché prevede condizioni contrattuali molto vantaggiose.

Cos'è la cessione del quinto per pensionati

La cessione del quinto è una particolare forma di finanziamento a tasso fisso, di breve o medio termine, le cui rate vengono rimborsate in maniera costante. Prende il suo nome dal fatto che ogni singola rata viene rimborsata attraverso una trattenuta di un importo non superiore ad 1/5 della pensione mensile del richiedente.

Il prestito, che non può avere durata superiore a 120 mesi, è un finanziamento non finalizzato, ovvero non è necessario motivare la ragione per cui è stato richiesto.

La scadenza del prestito non potrà superare il novantesimo anno di età, anche se spesso questo limite viene fissato all'ottantacinquesimo anno di età.

Quanto si può richiedere

Tramite questo finanziamento è possibile ottenere anche somme importanti, nonostante il limite massimo della richiesta possa subire variazioni a seconda di alcuni parametri.

Per i pensionati va considerato l'ammontare della pensione, la durata del prestito e l'età del richiedente, inclusa l'eventuale quota derivante dal fondo pensione.

Ai fini del calcolo risulta fondamentale la "quota cedibile" della pensione, che indica la somma che può essere detratta dalla pensione del cliente per rimborsare la rata del prestito. Ovviamente più la rata sarà elevata, più alto diventerà l'importo ottenibile.

Quali garanzie occorrono

La cessione del quinto può essere chiesta da chi percepisce una pensione, ad eccezione di:

  • pensioni e assegni sociali;
  • invalidità civili;
  • assegni mensili per l'assistenza ai pensionati per inabilità;
  • assegni di sostegno al reddito ( VOCRED, VOCOOP, VOESO);
  • assegni al nucleo familiare;
  • pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione;
  • prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

La legge prevede inoltre che per usufruire di questo tipo di finanziamento si debba stipulare un'assicurazione obbligatoria che tuteli il richiedente in caso di rischio vita, il cui costo è già compreso nelle rate.

È utile sapere che nel caso di rischio vita l'assicurazione interverrà senza vantare diritto di rivalsa nei confronti degli eredi.

Tutti i vantaggi della cessione del quinto

La cessione del quinto è uno delle forme di finanziamento più utilizzate dai pensionati negli ultimi anni anche perché viene concessa con più facilità rispetto alle forme di prestito classico.

Ricapitoliamo nel dettaglio quali sono tutti i vantaggi di questa particolare forma di finanziamento:

  • Rata fissa e contenuta: non supera mai 1/5 della pensione, a meno che non si faccia esplicita richiesta di aumentare il finanziamento a 2/5.
  • Non è un prestito finalizzato: non si dovrà pertanto motivare la destinazione del finanziamento.
  • Lunga durata: questo prestito può essere rimborsato fino a 10 anni.
  • Nessuna garanzia aggiuntiva: la pensione è l'unica garanzia necessaria.
  • Acconto rapido: c'è la possibilità di richiedere subito un anticipo.
  • Rimborso comodo: il debito viene saldato direttamente con una trattenuta sul cedolino della pensione.
  • Estinzione anticipata: è possibile estinguere il debito in qualsiasi momento.

Come richiedere la cessione del quinto per pensionati

Per richiedere il finanziamento basta recarsi presso l'Istituto bancario che comunicherà  le informazioni sui documenti necessari e si occuperà di tutte le fasi di istruttoria.

Una volta che la domanda di prestito verrà accettata – indicativamente sono necessari cinque giorni lavorativi – si riceverà l'importo richiesto che sarà poi rimborsato tramite un addebito automatico sulla pensione.

Sei un pensionato e vuoi richiedere un finanziamento garantito? Allora puoi usufruire della cessione del quinto, il finanziamento che prevede il rimborso del debito con addebito diretto nel cedolino della pensione. Scopri un Quinto e basta, la nostra soluzione per pensionati e dipendenti.

{{average}}/5 ({{totalVote}})