I benefici dell’acqua di mare per la nostra salute e il nostro benessere

 Rallenta l’invecchiamento, aiuta a combattere la cellulite e purifica la pelle: le proprietà dell'acqua di mare la rendono un prezioso rimedio naturale per numerosi disturbi dell'organismo.


Tempo di lettura:

​​​La talassoterapia è fin dalla notte dei tempi un autentico toccasana per la salute. ​​I​l termine deriva dal greco thalassa (mare) e thérapeia (cura) e rappresenta una particolare forma di terapia che utilizza l’azione combinata di fattori ambientali marini (acqua, sabbia, alghe) e climatici.

Già ai tempi di Ippocrate erano noti i benefici dell’acqua di mare sulla salute, gli antichi greci, infatti erano soliti utilizzarla per curare patologie dell’ apparato osseo, della pelle e dell’apparato respiratorio. 

Approfittare della bella stagione per fare lunghi bagni in mare può essere un’occasione importante per rigenerare la mente e prendersi una pausa, ma è soprattutto una garanzia di benessere per il nostro corpo

Dalla microcircolazione alla pelle, dalla cellulite ai reumatismi: è sufficiente trascorrere qualche giorno in una località marina per sentire subito i primi benefici

Le caratteristiche dell’acqua di mare

L’acqua marina, che comunemente viene chiamata acqua salata, è scientificamente definibile come “acqua cloruro salsobromoiodica ipertonica”. Le sue numerose proprietà curative sono dovute alle sostanze minerali di cui è ricca come ferro, calcio, potassio e magnesio che la rendono, di fatto, la più completa acqua minerale esistente in natura. 

A queste sostanze si aggiungono nitriti e fosfati generati da alghe oltre a oligoelementi come silicio, fluoro e iodio formando uno straordinario concentrato di oligoelementi e minerali che arricchiscono l’aria di sali e ioni che l’organismo assimila respirando.

Drenaggio, microcircolo e cellulite

Durante una nuotata in mare il sale, insieme al movimento, lavora sul microcircolo, riattivandolo e permettendo di intervenire con efficacia sugli inestetismi della cellulite, sulla ritenzione idrica e sulle adiposità localizzate riducendo il gonfiore degli arti inferiori.

I sali, inoltre, stimolano il galleggiamento e il rilassamento muscolare apportando un sollievo immediato in caso di affaticamento.

Pelle e capelli 

Gli elementi contenuti nell’acqua marina sono tutti direttamente assimilabili dall’organismo attraverso i pori della pelle che, a contatto con l’acqua di mare, si aprono rendendo possibile il passaggio dei minerali marini al corpo. Questo favorisce un riequilibrio dell’organismo e aumenta la resistenza alle aggressioni dei radicali liberi rallentando l’invecchiamento. Grazie all’attivazione del particolare processo dell’osmosi, l’acqua di mare ha proprietà antimicotiche e antibatteriche che vanno ad agire sulla pelle, con un effetto purificatore, attenuando problemi come l’acne, i punti neri e gli eccessi di sebo. La presenza di zolfo, rame e sodio grazie alle proprietà disinfiammanti, invece, agisce invece su problematiche dermatologiche come dermatiti, eczemi e psoriasi, lenendo fastidi e bruciori.

I benefici dello iodio

Tanti pensano ancora che l'aria di mare sia ricca di iodio

In realtà è un mito da sfatare e non basta inspirare la brezza della battigia per assorbire sufficienti quantità di questo microelemento fondamentale per il buon funzionamento della tiroide e nella prevenzione di patologie respiratorie. Un soggiorno al mare allora si trasforma in un’occasione d’oro per fare rifornimento di iodio stando comodamente seduti a tavola: pesci, crostacei e molluschi infatti ne sono preziose fonti perché assorbono l’elemento dal mare e vanno a integrare le nostre riserve. 

Il sole e la sabbia

Non si può parlare dei benefici dell’acqua di mare tralasciando quelli del sole. Entrambi contribuiscono al nostro benessere e durante l’estate è bene fare il pieno sia dell’una che dell’altro per affrontare la stagione fredda in perfetta forma

L’azione combinata del calcio e della vitamina D che il corpo produce con l’esposizione al sole è un vero toccasana per la salute delle ossa e delle articolazioni. La vitamina D è fondamentale per la prevenzione di malattie degenerative, quali osteoporosi e artrite perché contribuisce alla fissazione del calcio nelle ossa rendendole più robuste e preservandole dalle fratture.

Ma non è finita. L’esposizione alla luce solare, sia pure con le dovute cautele, aiuta a migliorare l'umore e la concentrazione aumentando i livelli di serotonina nel corpo – l’ormone dell’umore – e di melatonina, che aiuta farci riposare meglio poiché regolarizza il ciclo sonno-veglia e riduce la reattività allo stress.

Al mare anche la sabbia ha qualità curative: le sabbiature (psammatoterapia), sono una vera e propria terapia conosciuta fin dall’antichità, e fanno bene per le forme reumatiche e l'artrosi, ma anche contro le infiammazioni di tendini e muscoli, l’osteoporosi e le fratture. 

Le informazioni di riportat​​e hanno unicamente un carattere illustrativo, in caso di  problematiche relative alla pelle, è utile chiedere il parere del medico o del dermatologo.