Assistenza Sanitaria Integrativa: cos’è e perché conviene

 Molti sono i benefici che spingono sempre più cittadini a scegliere di dotarsi volontariamente di una copertura sanitaria aggiuntiva

ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA: cos’è e perché conviene


Tempo di lettura:

I vantaggi di avere un'assistenza sanitaria integrativa

Secondo la Costituzione Italiana la salute è un diritto primario di ogni persona e coincide con l'interesse della collettività, senza alcuna discriminazione. In Italia la salute è garantita dal Servizio Sanitario Nazionale che eroga prestazioni mediche a tutti coloro che vivono in territorio italiano.
Istituito nel 1978, ha come principi guida la copertura universale, la solidarietà, la dignità umana e le esigenze di salute dei cittadini e consiste in un'assistenza sanitaria finanziata pubblicamente.

Tuttavia il Servizio Sanitario Nazionale non sempre riesce a garantire la comodità, la rapidità e l'attenzione che ci farebbe piacere ricevere. L'esperienza degli ospedali affollati e delle code agli sportelli o nelle sale d'aspetto è purtroppo comune.

 I tempi di attesa sono spesso lunghi e in molti casi l'urgenza ci costringe a coprire di tasca nostra dei costi necessari e a volte impegnativi.
Visite, esami, accertamenti, interventi, terapie e cure odontoiatriche possono incidere in maniera importante sul bilancio domestico.

Inoltre se ci si rivolge al Servizio Sanitario Nazionale non sempre viene garantita la possibilità di prenotare la struttura più comoda e vicina a casa, ma soprattutto spesso non si ha la possibilità di scegliere lo specialista che dovrà prendere in carico la nostra salute.

Sono questi i principali motivi per cui sempre più persone scelgono soluzioni di assistenza sanitaria integrativa.

Si tratta di un sistema di tutela che garantisce a individui e nuclei familiari una serie di benefici importanti, tanto più che esistono ormai moltissime soluzioni alla portata di tutti e che possono andare incontro alle esigenze più diverse.

Benefici dell'assistenza sanitaria integrativa.

L'assistenza sanitaria integrativa offre infatti principalmente due tipi di vantaggi.

Da un lato la possibilità di ottenere rimborsi, parziali o totali, delle prestazioni sanitarie ricevute e che sempre più spesso sono coperte solo parzialmente dal servizio sanitario nazionale. A seconda della polizza, possono essere coperte anche prestazioni odontoiatriche, oculistiche, esami diagnostici, interventi chirurgici e cure specialistiche.

Dall'altro lato l'assistenza sanitaria integrativa permette di abbattere i tempi di attesa, grazie all'ampia scelta di strutture private convenzionate tra cui scegliere, usufruendo di una copertura totale o parziale delle spese sostenute.

Forme di tutela sono spesso previste per i lavoratori, come parte integrante del CCNL di categoria o nei contratti degli ordini professionali. Per verificare l'adesione a un piano di assistenza integrativa si può controllare la busta paga alla voce "Trattenute per Fondo Sanitario". A questo punto è opportuno informarsi su quali sono i servizi già coperti, in modo da usufruirne pienamente.

In alternativa il lavoratore può scegliere di stipulare una polizza in maniera autonoma, o comunque di integrare quella aziendale per scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

I benefici possono variare a seconda della polizza scelta. Per questo motivo è importante informarsi per valutare attentamente e individuare la risposta giusta ai propri bisogni. Si può anzitutto cercare di stabilire un budget, così da poter richiedere diversi preventivi per trovare il piano più adeguato, tenendo conto anche di fattori come la composizione del nucleo familiare e l'età del contraente.

Una volta scelta la polizza, prima della stipula del contratto al cliente viene fatto compilare un certificato anamnestico particolareggiato, strumento indispensabile per poter erogare i servizi richiesti che dev'essere compilato aderendo il più possibile alla realtà, pena la perdita dell'indennizzo. Questo passaggio aiuta anche a comprendere meglio quali siano le prestazioni sanitarie a cui attribuire maggiore priorità, e dunque a stabilire quali servizi ci interessa che siano coperti dalla polizza.

Tra le proposte che prevedono un'ampia copertura del percorso di cura c'è la Polizza Sanitaria Valore Salute Più, il piano sanitario disponibile per i correntisti di Unipol Banca e per le loro famiglie.

Con meno di due euro al giorno questa polizza, le cui coperture sono garantite da UniSalute, offre una copertura completa per la gestione delle cure necessarie. Tra le prestazioni garantite da Valore Salute Più ci sono: indennità giornaliera in casi di ricovero, prestazioni di alta specializzazione come risonanza magnetica, mammografia, scintigrafia, laserterapia, prestazioni diagnostiche, visite specialistiche, prestazioni odontoiatriche a tariffe agevolate, assistenza infermieristica domiciliare e molto altro, come illustrato dettagliatamente nella Guida al Piano Sanitario.

Sono inoltre disponibili alcuni servizi aggiuntivi di assistenza, 24 ore al giorno tutto l'anno; tra gli altri, l'invio di medicinali e il trasporto sanitario. Un numero verde è disponibile per informazioni, consulenze e pareri medici.

Tutelare la propria salute e quella dei propri cari è fondamentale. L'assistenza sanitaria integrativa può essere la soluzione per farlo abbattendo i costi e i tempi d'attesa legati al servizio sanitario nazionale. Per questo è importante informarsi e tenersi aggiornati sulle offerte disponibili, in modo da scegliere la soluzione giusta e adatta alle proprie esigenze, per vivere più tranquilli e sereni.